Giovedì (davvero)

Pausa pranzoin trasferta e in solitaria  dopo la bistecca …
Leggo e sento di frequente persone affermare di aver indurito il loro cuore, quasi come se fosse un vanto.
Trovo che non sia una frase di cui andare fieri, semplicemente perché non c’è niente di più triste e avvilente di un cuore indurito, che suo malgrado, pur desiderandolo, non prova più nulla… nessuna emozione, nessun trasporto.
Un cuore indurito per davvero non si espone spavaldo ma si cela con imbarazzo, un cuore indurito non teme più di essere rotto.
Un cuore indurito vive i dispiaceri con distacco.
Un cuore indurito sogna di sgretolarsi.
Fatemi il piacere cuori induriti dei miei coglioni, di non accappararvi il diritto di essere giusti e fighi, perché quelli che il cuore indurito lo hanno per davvero, vorrebbero non essere citati a sproposito.

Anais

image

Annunci

6 thoughts on “Giovedì (davvero)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...